La Gondola e
la sua storia
Utilizzare
la Gondola
Bibliografia
Rassegna
stampa
Itinerari
News
Links
Contattaci
Cartoline
da Venezia
Guest Book

Capitolo 1 La costruzione della gondola

4 - La copertura e i trasti
pag.  1 2 3 4 5 


il "ferro" di poppa

Le due estremità superiori della poppa e della prua sono collegate e sostenute da due massicci pezzi di legno di tiglio o di larice, ritagliati nella forma esatta, che dovranno sorreggere i due "ferri" terminali sopportando anche l'usura derivata da eventuali urti o colpi. Questi supporti vengono chiamati "socheti".
 Sui due "socheti" vengono fissati i "fiuboni" cioè quattro assi di mogano o di cedro, anch'essi piegati con il solito procedimento, che servono da copertura alla prua e alla poppa della gondola. Essi sono sostenuti da alcune mensole dette "catene".
 Per collegare tra loro i due fianchi della gondola e stabilirne definitivamente l'apertura, si applicano poi i "trasti". Più esattamente ricorderemo che si tratta del trasto di prua e di poppa, (costruiti a spigolo e rispettivamente in legno di noce e di ciliegio) e del "trasto grande" (a circa 3/4 della barca verso poppa). Perpendicolarmente al "trasto grande'' si colloca il "pezzo davanti" cioè quell'asse che permette al gondoliere di vogare nella massima posizione avanzata. E ancora il "trasto di mezzo" al quale verrà appoggiato lo schienale del sedile e collegato il felze. lnfine tra il trasto grande e quello di poppa vi è anche un "trasto piccolo".


English version